Ricerca: Cerca

Ridare speranza di paternità agli individui affetti da azoospermia. Con questo spirito, durante il settimo congresso internazionale dell’Ama (Associazione mediterranea di andrologia), che si è svolto a Taormina alla fine di aprile, specialisti italiani ed esteri hanno presentato i risultati di tecniche chirurgiche e microchirurgiche che permettono di abbattere un limite che pareva invalicabile: l’assenza di speramatozoi nell’eiaculato e nel citocentrifugato e, di conseguenza, una perenne infertilità della coppia.
Secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità, circa il 20% delle coppie italiane è affetta da infertilità. Ogni anno, delle 450mila nuove coppie che instaurano un rapporto nel nostro Paese (matrimoni e coppie di fatto), 90mila soffrono di problematiche d’infertilità. Di queste, circa il 15% non riesce ad avere figli per cause riconducibili all’azoospermia: ...(Continua) leggi la 2°pagina...

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter.

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss di Italia Salute Aggiungi a IGoogle Ogni 15 giorni notizie 
              sulla salute e sulla medicina per vivere meglio

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante