Ricerca: Cerca

Centro malattie



I disturbi legati al volo

Intestino, attenti all'“effetto vacanza”

Contro la malaria un fungo transgenico

Il jet lag danneggia la memoria

Malaria, trasmissione resa più facile da varianti genetiche

Come battere la malaria con microchip e prevenzione

Vacanze sicure con lo specialista al telefono

Nuova terapia italiana per la malaria

La telemedicina va in crociera

La Malattia di Chagas

Medicine da portare in valigia

La prevenzione per viaggiare in salute

Dieta per superare il jet-lag

Il DNA del batterio killer non ha più segreti

Salute in viaggio, scegliete le mete giuste

Prendere la malaria in vacanza

Con la stagione calda gli amanti dello sci alpino possono trovare sfogo sulle alte vette dei ghiacciai che in Italia offrono oltre ad un panorama bellissimo, impianti attrezzati per lo sci estivo. Ma le alte quote possono provocare non pochi problemi a chi soffre di ipertensione, perciò oltre ad una certa pratica sciistica indispensabile sui ghiacciai, è necessaria anche una particolare accortezza per i soggetti ipertesi. Infatti, con l'aumentare della quota diminuisce progressivamente la pressione ambientale e il contenuto di ossigeno nell'aria. Anche se sotto ai 2000 metri di altezza le differenze raramente possono dare disturbi, sopra ai 2000-2500 metri la diminuzione della pressione ambientale associata alla più scarsa disponibilità di ossigeno, porta ad un aumento compensatorio del numero degli atti respiratori e dei battiti cardiaci e nei soggetti ipertesi può causare trasudazione di ...(Continua) leggi la 2°pagina...

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter.

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss di Italia Salute Aggiungi a IGoogle Ogni 15 giorni notizie 
              sulla salute e sulla medicina per vivere meglio

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante