Per chi soffre di insufficienza cardiaca c’è una novità. Si tratta della terapia di resincronizzazione cardiaca (detta Crt), un nuovo tipo di pacemaker in grado di sincronizzare con stimolazioni elettriche simultanee i due ventricoli, le due aree del cuore che in chi soffre di insufficienza cardiaca faticano a svolgere il proprio compito. I nuovi dispositivi possono ridurre di un terzo o più il rischio di morte.
I dispositivi, di piccole dimensioni, sono impiantati sottopelle a livello della spalla, con una procedura di routine praticabile nella maggior parte dei centri in cui si applicano i normali pacemaker.
Alcuni dispositivi sono dotati di defibrillatore e quindi offrono la possibilita' di inviare una scossa elettrica per bloccare ritmi cardiaci pericolosamente rapidi, che possono provocare morte improvvisa.
Lo studio, denominato Companion, ha ...(Continua) leggi la 2°pagina...

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter.

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss di Italia Salute Aggiungi a IGoogle Ogni 15 giorni notizie 
              sulla salute e sulla medicina per vivere meglio

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante